Domani l’incontro con Solinas: riforme, energia, trasporti e istruzione le priorità

Domani alle 11 a Villa Devoto è in programma il primo confronto tra Cgil, Cisl e Uil e il presidente della Regione Christian Solinas. Nei giorni scorsi i segretari generali Michele Carrus, Gavino Manca e Francesca Ticca avevano inviato una richiesta di incontro: “Sono tante le questioni aperte – i temi del lavoro, dell’energia, le politiche settoriali, i trasporti interni e la continuità territoriale, la pubblica amministrazione e le riforme istituzionali fino ai servizi sanitari e di welfare e all’istruzione e formazione – sulle quali riteniamo indispensabile che si favorisca la maggior condivisione delle scelte attraverso la pratica del confronto tra forze sociali e Governo regionale, al quale vorremmo far conoscere le nostre proposte”. L’auspicio dei sindacati è che questo primo incontro sia utile “per avviare, anche sul piano metodologico, un dialogo proficuo e costruttivo, soprattutto in considerazione dei tanti problemi della nostra Isola, che necessita di azioni e riforme complesse, più rapide ed efficaci se frutto di un’ampia partecipazione e condivisione”. Fra le priorità, le politiche per il lavoro, dai cantieri per le opere e nei servizi pubblici fino agli incentivi per le assunzioni, il potenziamento delle misure per il diritto allo studio, le politiche di sostegno alla fasce più deboli.