“Uniti per rilanciare la Sardegna”: Landini a Pula per sostenere le vertenze dell’Isola

“Uniti per rilanciare la Sardegna”: Landini a Pula per sostenere le vertenze dell’Isola
image_print

E’ stato momento di confronto e condivisione molto partecipato quello con il segretario generale Maurizio Landini  all’assemblea dei quadri e delegati provenienti da tutta la Sardegna al teatro Maria Carta di Pula. Nel corso della mattinata, iniziata con la relazione del segretario della Cgil Michele Carrus, si sono alternati gli interventi dei segretari di categoria e della Camere del Lavoro sino alle conclusioni di Landini.

Prima di arrivare a Pula, il segretario nazionale, insieme a Michele Carrus, ha fatto visita ai lavoratori Aias in sciopero della fame davanti all’assessorato regionale alla Sanità in via Roma. “Non si può lavorare senza essere pagati, le istituzioni e i vertici Aias sappiano che questa è una situazione inaccettabile che va cambiata” ha detto Landini. Poi, salutando i lavoratori: “So che questo è un momento difficile – ha aggiunto – ma sappiate che non siete soli e che la vostra battaglia è importante non solo per voi, per il vostro lavoro e per le tante persone fragili che assistete ogni giorno ma anche perché rappresenta un simbolo di perseveranza e coraggio nella lotta per difendere diritti e dignità contro l’arroganza del potere, che sia quello dell’Aias o di chiunque altro”.