Pensioni, l’appello dei lavoratori delle poste: rispettate il calendario e non affollate gli uffici

Pensioni, l’appello dei lavoratori delle poste: rispettate il calendario e non affollate gli uffici
image_print

I sindacati regionali dei lavoratori delle poste – Slc Cgil Slc Cisl, Uilpost, Failp Cisal, Confsal comunicazioni, Ugl – rivolgono un appello a tutti i pensionati che, non avendo una carta per prelevare dagli sportelli, nei prossimi giorni si recheranno negli uffici postali per ritirare la pensione: “Rispettate rigorosamente il calendario predisposto dalla presidenza del Consiglio in accordo con Inps, non create assembramenti davanti alle sedi ed evitate, oltre al ritiro della pensione, qualsiasi operazione non strettamente necessaria”.

Il consiglio per chi possiede il bancomat è invece quello di cercare di utilizzare gli sportelli automatici e la app per tutte le operazioni possibili ma comunque per ragioni necessarie, visto che si può uscire solo per recarsi in farmacia o nei supermercati dove si può pagare con il bancomat.

I sindacati chiedono inoltre a tutti i cittadini di evitare acquisti online se non strettamente necessari, “perché anche i lavoratori impiegati nei servizi recapiti operano in condizioni di difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus e non è giusto sottoporli a un inutile surplus di lavoro”. Per la stessa ragione l’appello ai siti di e-commerce è quello di prevedere consegne posticipate per beni non considerati essenziali.

All’azienda Poste italiane i sindacati chiedono di applicare le regole di sicurezza previste nei protocolli e nei decreti governativi per garantire ai lavoratori, che continuano ad operare con coscienza e spirito di abnegazione, la dovuta sicurezza.