Covid19, negato il diritto alla salute degli anziani. Lettera della Fp Cgil

Covid19, negato il diritto alla salute degli anziani. Lettera della Fp Cgil
image_print

“In Sardegna, così come nel resto del Paese, si sta ragionatamente decidendo che chi è vecchio può anche morire”: è un passaggio della lettera aperta a firma della segretaria regionale della Fp Cgil Roberta Gessa su quanto sta avvenendo nelle case di riposo. Nella lettera, le proposte della categoria per affrontare l’emergenza:

  1. Eseguire i tamponi a tutti i ricoverati nelle RSA e nelle strutture per anziani;
  2. Fornire i DPI di massima sicurezza a tutti gli operatori;
  3. Prevedere Unità Operative geriatriche Covid attrezzate per gli anziani e disporre il ricovero appena si
    riscontri anche un solo sintomo tra quelli riconosciuti connessi all’infezione, avendo già acquisito
    l’esame apposito, il tampone;
  4. Lasciare in struttura solo gli asintomatici, sotto stretto controllo della temperatura e della saturazione, con gli operatori muniti di DPI.