Anche a Cagliari la piazza a sostegno del ddl Zan

Anche a Cagliari la piazza a sostegno del ddl Zan
image_print

Anche la Cgil Sardegna e l’Ufficio Nuovi Diritti, componenti del Coordinamento Sardegna Pride, saranno presenti alla manifestazione organizzata sabato a Cagliari dal Coordinamento a sostegno del ddl Zan, in concomitanza con la mobilitazione nazionale in piazza del Popolo a Roma e con diverse iniziative in tutta Italia. L’appuntamento, che si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, è alle 18 in piazza Garibaldi.

Lo slogan “Per la legge Zan e molto di più: non un passo indietro” unisce diverse realtà fra associazioni, sindacati, collettivi, centri antiviolenza e studenti e il 15 maggio consegnerà alle forze politiche del Parlamento un unico messaggio: il ddl Zan va approvato, senza ulteriori modifiche e senza altri passi indietro.

“La sua approvazione immediata – afferma la Cgil – è quanto mai necessaria e ancora di più se si considera il ritardo rispetto alle linee guida dell’Unione europea e alla legislazione di altri Paesi”.

La legge è considerata un obiettivo importante ma altre battaglie sono necessarie per generare quel cambiamento sociale e culturale necessario alle nostre comunità: “L’omo-lesbo-bi-trans-intersex-afobia, la misoginia e l’abilismo – hanno detto gli organizzatori – sono fenomeni che si affrontano soprattutto attraverso l’educazione e la formazione, il contrasto all’esclusione dal lavoro, un welfare universale e servizi pubblici adeguati”.