Cagliari fra le 5 piazze dello sciopero generale

Cagliari fra le 5 piazze dello sciopero generale
image_print

Otto ore di astensione dal lavoro e cinque manifestazioni: Roma, Milano, Bari, Cagliari, Palermo. Domani è il giorno dello sciopero generale proclamato da Cgil e Uil per cambiare la legge di Bilancio del governo Draghi.

Fisco, pensioni, politiche industriali, contrasto alle delocalizzazioni e alla precarietà, sanità, non autosufficienza e scuola sono i punti critici di questa manovra, considerata da entrambe le Confederazioni inadeguata. Per Cgil e Uil infatti “non ridistribuisce ricchezza, non riduce le disuguaglianze e non genera uno sviluppo equilibrato e strutturale e un’occupazione stabile”. Le ragioni dello sciopero sono spiegate in un video dai segretari confederali Cgil.

Dallo sciopero è esonerato il settore della sanità e i servizi collegati, per salvaguardare il diritto prioritario alla salute dei cittadini in questa fase di emergenza pandemica.

In Sardegna. A Cagliari la manifestazione sarà in piazza dei Centomila a partire dalle 10. Dopo gli interventi previsti dalla Sardegna, dove sarà presente il segretario nazionale Roberto Ghiselli, dallo schermo allestito nella piazza si potrà seguire la manifestazione in Piazza del Popolo con le conclusioni dei segretari nazionali Maurizio Landini e PierPaolo Bombardieri.

La diretta. Sarà possibile seguire la giornata di mobilitazione in diretta sui siti, testate e canali social di Cgil e Uil.

L’appello di Landini. “Il 16 dicembre vi chiediamo di scioperare e di scendere in piazza perché tutti assieme abbiamo bisogno di combattere in questo Paese anche una pandemia salaria, una pandemia sociale che non ha precedenti, le condizioni di vita e le condizioni di lavoro delle persone sono nettamente peggiorate e allora i provvedimenti del governo devono essere cambiati. Insieme abbiamo bisogno di più giustizia sociale, di più giustizia economica e che al centro torni il lavoro, la qualità, i diritti e la solidarietà”.

Per saperne di più