SERVIZI SOCIALI: PRIMO INCONTRO CON LA DIRINDIN
Martedi 24 Giugno 2008
Condividi con:
Ti piace
182
Non ti piace
213
Si apre lunedì 30 giugno a Iglesias (Archivio comunale alle 17) il confronto sul tema della non autosufficienza al quale partecipano sindacato, Comuni, Asl e assessorato alla Sanità. Primo di una serie di appuntamenti  che si svolgeranno fino a settembre e che sono stati concordati con l′assessore Dirindin da Cgil confederale e Spi,  il dibattito ha l’obiettivo di analizzare il funzionamento del sistema dopo un anno dall’istituzione del Fondo regionale per la non autosufficienza. I prossimi incontri saranno il 2 luglio a Tempio e il 7 a Nuoro.
«Abbiamo sollecitato il confronto tra i vari soggetti – ha detto Elisabetta Perrier, responsabile dei settori sociale e sanitario della Cgil regionale – per verificare se le iniziative legate all’assistenza domiciliare, le sperimentazioni avviate con il progetto "Ritornare a casa" e, più complessivamente, il sistema dei servizi alla persona, stanno offrendo una risposta soddisfacente alle necessità dei cittadini». Sarà l’occasione per definire limiti e qualità dell’attuale programmazione regionale che ha messo a disposizione, con il Fondo, 120 milioni di euro. «Una cifra consistente – ha detto Elisabetta Perrier – che ha necessità di un monitoraggio costante per verificare come vengono spese le risorse, i tempi e le procedure di erogazione e le eventuali necessarie correzioni al sistema» (red)