Vertenza Agris, Pulina promette: «Contratti a scadenza, poi la stabilizzazione»
Martedi 16 Dicembre 2008
Condividi con:
Ti piace
129
Non ti piace
131
In attesa dell’apertura di un tavolo per la stabilizzazione definitiva, i quattro precari di Agris (ex Cras) hanno avuto la garanzia dal responsabile della nuova agenzia agricola Giuseppe Pulina di un’assunzione a tempo determinato. Alla trattativa che si è svolta nel pomeriggio all’assessorato agli Affari Generali e alle Riforme hanno partecipato, oltre a Pulina, il capo di gabinetto dell’assessore Dadea e, per la Cgil, Nino Cois della Funzione Pubblica regionale. «La soluzione temporanea, e cioè il contratto a tempo determinato  – ha detto Cois – verrà estesa a tutti i precari che si trovano nella situazione dei quattro che hanno occupato l’ufficio di Dadea». Si tratta di una fase passeggera che precede l’apertura di un tavolo in Regione con l’obiettivo di avviare la stabilizzazione di tutti i precari, sia quelli che hanno già maturato il diritto ad essere inseriti nel piano di stabilizzazione sia gli altri che non hanno ancora i requisiti.