FORMAZIONE, PRONTI ALLO SCIOPERO
Mercoledi 07 Maggio 2008
Condividi con:
Ti piace
157
Non ti piace
179
Si mobilitano per l’ennesima volta i lavoratori della formazione professionale: la Regione non rispetta gli accordi presi e gli impegni previsti nella Finanziaria 2008. I sindacati dichiarano lo stato di agitazione promettendo azioni di lotta, scioperi, sit in. La decisone è legata all′esito deludente del′incontro con l’assessore del Lavoro nel quale si è discusso della concretizzazione degli impegni assunti con la Finanziaria 2008.Dopo anni di battaglie è stata infatti istituita la lista speciale regionale del personale della formazione professionale. Purtroppo, l’assessore non ha  fornito alcuna risposta, dando persino l’impressione che non ci trovassimo nel luogo giusto per averle. Fra i punti critici il fatto che da diversi mesi non vengano pagati gli stipendi, persino al personale in servizio nei Centri pubblici regionali di formazione professionale. Inoltre, il mancato inquadramento economico e normativo dei lavoratori della legge 42 nella lista speciale regionale. La procedura di ricollocamento negli enti pubblici locali è in stallo e per lungaggini burocratiche e poca chiarezza normativa, gli enti hanno sospeso dal lavoro i pochi lavoratori accolti. La cassa integrazione, già operativa per quest’anno, è sospesa a danno di tanti lavoratori della legge 47. E se la Regione continua a rimandare la soluzione definitiva del problema nonostante le promesse, resta ancora incerto il futuro del settore anche a causa  dell’inesistenza di un qualsiasi piano di formazione per il 2008. Soltanto adesso sta cominciando ad essere attuato il piano relativo al 2007. E’ inaccettabile che a maggio si sia ancora lontani da ogni soluzione dei problemi posti da tanto tempo e che ogni giorno che passa si disfi quel poco che si era faticosamente raggiunto.