Ammortizzatori: ancora ritardi, Cgil chiede politiche attive
Martedi 29 Dicembre 2015
Condividi con:
Ti piace
166
Non ti piace
165

È’ stato aggiornato all’11 gennaio il confronto con l’assessore del Lavoro, esteso anche all’Inps, sugli ammortizzatori sociali in deroga per i quali persistono ritardi intollerabili da parte del governo nazionale. La Cgil esprime forte preoccupazione per il mancato trasferimento delle risorse da parte dello Stato ma sollecita la Regione ad attuare le misure di politica attiva del lavoro che stentano a concretizzarsi. Per raggiungere l’obiettivo e restituire il lavoro a migliaia di disoccupati occorre accelerare su questo fronte, creare nuove occasioni di lavoro e sviluppo. Questa materia sarà oggetto del tavolo fissato per il 18 gennaio, nel quale si farà il punto sul l’attuazione delle politiche attive.