Giornata contro l’omofobia, Cgil impegnata sui temi della laicità
Giovedi 17 Maggio 2018
Condividi con:
Ti piace
25
Non ti piace
30
Giornata contro l’omofobia, Cgil impegnata sui temi della laicità

di Sandro Gallittu, responsabile Nuovi Diritti Cgil

Come accade dal 2004, si celebra anche quest’anno, il 17 maggio, la giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia.

I passi in avanti fatti in questi ultimi anni dal nostro Paese grazie all’attività parlamentare e alle sentenze italiane ed europee che hanno fatto uscire l’Italia dalle secche della negazione dei più elementari diritti, non può farci dimenticare le numerose problematiche che rimangono irrisolte:

·         la permanente necessità di estendere il matrimonio a tutte e a tutti a prescindere dall’orientamento sessuale;

·         la pressante richiesta proveniente dalle famiglie same-sex per il pieno riconoscimento delle  due figure  genitoriali  fin dal momento della nascita delle loro figlie e dei loro figli;

·         l’urgenza di una opportuna e soddisfacente  legge contro l’omofobia e la transfobia in tempi nei quali continuano a verificarsi con una frequenza allarmante episodi di violenza fisica, verbale e morale nei confronti delle persone LGBTQI;

·          la necessità di introdurre nelle scuole una corretta informazione e formazione  per il rispetto delle differenze,

Sono solo alcune delle emergenze alle quali è necessario metter mano senza assopirsi sugli allori di una legge finalmente varata ma che rappresenta solo un passo nella lunga strada del riconoscimento dei diritti di tutte e tutti.

La CGIL e il suo Ufficio Nuovi Diritti celebrano dunque questa ricorrenza confermando il proprio impegno -  mai mancato negli anni – per una legislazione sempre più laica ed inclusiva e per un contrasto alle discriminazioni purtroppo ancora presenti nella legge, nei posti di lavoro e nella società.