Iscriversi al sindacato

Per iscriverti puoi rivolgerti al rappresentante sindacale del luogo dove lavori e sottoscrivere una delega di adesione. Per farlo puoi rivolgerti alle strutture del territorio, comprese le leghe Spi. L' azienda per cui lavori, in base alle norme di legge e di contratto, effettuerà la trattenuta mensile sulla busta paga della quota sindacale pari all' uno per cento della retribuzione

Se sei un lavoratore precario puoi rivolgerti direttamente alle sedi della Cgil nel territorio dove risiedi

A tutela dell ' organizzazione, la domanda di iscrizione viene respinta nei casi di gravi condanne penali sino all ' espiazione della pena, di attività o appartenenza ad associazioni con finalità incompatibili con lo Statuto (organizzazioni segrete, criminali, logge massoniche, organizzazioni a carattere fascista o razzista). Questi casi rappresentano causa di interruzione del rapporto associativo con la Cgil.

L' adesione alla CGIL è volontariaavviene su richiesta, è periodicamente rinnovata e può essere revocata in qualsiasi momento.

Possono iscriversi:
  • i lavoratori dipendenti d' ogni qualifica e ruolo professionale dei settori produttivi, servizi, terziario, pubblica amministrazione e agricoltura.
  • i disoccupati
  • i lavoratori atipici, chi lavora senza tutela e senza una rete di protezione sociale
  • i lavoratori extracomunitari inoltre, possono iscriversi attraverso gli uffici immigrati delle Camere del Lavoro dove il coordinamento immigrati svolge la consulenza.
  • i pensionati d' ogni categoria di lavoro